Il 2012, un anno da ricordare

Il quadriennio olimpico termina con un’annata d’oro. Alin Zaharia e Gianluca Sapino, dopo un’intera stagione sotto osservazione da parte del CT Antonio Baldacci, guadagnano un posto sul quattro senza pesi leggeri che, ai Mondiali U23 di luglio a Trakai, deve difendere il titolo conquistato l’anno precedente ad Amsterdam.

Assieme a Guido Gravina della Cerea e Matteo Pinca della Forestale e con i due talenti della Caprera, sotto l’attento sguardo dell’allenatore Vittorio, la barca appare sin da subito irresistibile.

Le vittorie in batteria ed in semifinale fanno sognare tutti. La finale è la prova più dura ma la barca azzurra vola: l’Italia è Campione del Mondo e la Caprera si fregia per la prima volta di due Allori Mondiali.

© COPYRIGHT 2018 - SOCIETÀ CANOTTIERI CAPRERA - Corso Moncalieri, 22 - Torino - P. IVA 07440230014